SASSOCARLO – Fattoria di Bacchereto

SASSOCARLO – Fattoria di Bacchereto

31,00

Esaurito

ANNATA: 2015
FORMATO: 0,75cl
PAESE: Italia
REGIONE:Toscana
VITIGNI:Malvasia e Trebbiano
SUOLO: Terreni deviati da calcari marnosi di tipo alberese, scisti argillosi e arenarie
ESTENSIONE VIGNETO: 1,5 ettari
ETA’ MEDIA DEL VIGNETO: 40 anni
TIPO D’IMPIANTO: Guyot
VINIFICAZIONE e AFFINAMENTO: Diraspatura, leggera macerazione a temperatura controllata, fermentazione spontanea in tini di cemento e malo lattica in tonneau da 350 l di rovere di Allier e affinamento negli stessi sulle fecce fini per 12/18 mesi, e poi almeno 6 mesi in bottiglia
SOLFOROSA: 56 mg/l.
BOTTIGLIE PRODOTTE: 2500.
GRADAZIONE: 12%
T° SERVIZIO: 8/10°

Esaurito

COD: SASSOCARLO_BACCHERETO Categorie: ,

Descrizione

CARATTERISTICHE

Il Sassocarlo di Fattoria Bacchereto è un vino emozionante, dal colore giallo paglierino intenso, al naso ha note di frutta matura e spezie, e una buona complessità al gusto è un strutturato, potente con una bella grassezza che non preclude la beva, dal finale lungo e persistente

ABBINAMENTI:

Adatto per piatti di pesce saporiti e alla griglia, salumi e formaggi stagionati.

COME E QUANDO APRIRE

Per apprezzarlo al meglio consigliamo di lasciarlo riposare dopo il trasporto. Consigliamo di lasciarlo “respirare” 15-20 minuti prima di gustarlo. Vino perfetto da bere subito ma puoi anche lasciarlo invecchiare in cantina 3-4 anni.

PRODUTTORE:

ROSSELLA BENCINI - Fattoria di Bacchereto

ROSSELLA BENCINI – Fattoria di Bacchereto

Rossella Bencini
La Fattoria di Bacchereto, si trova nelle colline toscane tra i 180 e i 300mt di altitudine alle pendici dei boschi che ricoprono Montalbano, a pochi chilometri di Carmignano. Dal 1920 la tenuta diventa di proprietà della famiglia Bencini che solo negli anni 60 iniziò a produrre olio e vino. Oggi le redini sono passate a Rossella Bencini, che dal 2002 inizia a praticare la biodinamica rivoluzionando il sistema agricolo che l’ha preceduta.

La tenuta si estende per 160 ettari, 8 dei quali sono vigneti, i restanti sono boschi, uliveti, frutteti e castagneti, in questo luogo da vocato per la viticoltura si coltivano viti di Trebbiano, Malvasia del Chianti, Sangiovese, Canaiolo nero e Cabernet Sauvignon, nel rispetto della natura, limitando la produzione per ogni singola pianta, curando il vigneto senza l’uso di diserbanti, concimi chimici o pesticidi. In cantina le fermentazioni sono spontanee con lieviti indigeni, senza alcun ausilio della chimica. Il vino viene conservato in grandi botti di legno e imbottigliato senza filtrazione. La colonna portante dell’azienda è il Carmignano, vino ottenuto da un blend di Sangiovese, Canaiolo nero e Cabernet Sauvignon, che rispecchia perfettamente i principi della biodinamica e capace di esprimere grande personalità

Go to Top