PECORINO – Pepe

PECORINO – Pepe

55,00

3 disponibili

ANNATA: 2014
FORMATO: 75cl
PAESE: Italia
REGIONE: Abruzzo
VITIGNI: Pecorino
SUOLO: Argilloso di medio impasto
ESTENSIONE VIGNETO: 0,5 ettari
ETA’ MEDIA DEL VIGNETO: 10 anni
TIPO D’IMPIANTO: Filare
VINIFICAZIONE e AFFINAMENTO: Pigiatura con i piedi su vasca di legno, fermentazione spontanea in vasca di cemento vetrificata e affinamento in bottiglia.
SOLFOROSA: 50 mg/l.
BOTTIGLIE PRODOTTE: 6500 c.ca
GRADAZIONE: 13%
T° SERVIZIO: 8/10°

3 disponibili

COD: PECORINO - PEPE Categorie: ,

Descrizione

CARATTERISTICHE

Il Pecorino di Emidio Pepe è un vino bianco di gran carattere e personalità, dal colore giallo paglierino intenso, al naso ha un profumo di frutta gialla con note floreali, al gusto è intenso e spigoloso, minerale e di grande personalità e persistenza.

ABBINAMENTI:

Ottimo in abbinamento a primi piatti di verdure e pesce, secondi e zuppe di pesce e formaggi freschi.

COME E QUANDO APRIRE

Per apprezzarlo al meglio consigliamo di lasciarlo riposare dopo il trasporto. Consigliamo di lasciarlo “respirare” 15-20 minuti prima di gustarlo. Vino perfetto da bere subito ma se lasciato in cantina 4/5 anni può regalare piacevoli sorprese.

PRODUTTORE:

Emidio Pepe

Ma tu lo sapevi già di fare uno dei migliori rossi del mondo?

Sì, io sono partito proprio con questa idea.

Tratto da “Manteniamoci giovani, vita e vino di Emidio Pepe”

Emidio Pepe fonda la sua azienda nel 1964, dopo aver affiancato suo padre e, soprattutto, suo nonno che faceva vino a casa Pepe sin dal 1899. Prima di chiunque altro ha creduto nelle grandissime potenzialità del Trebbiano e del Montepulciano d’Abruzzo e ha dedicato tutte le sue energie a questi due vitigni autoctoni, provandone la capacità d’invecchiamento e facendoli conoscere al mondo intero. Classe 1932, uomo di poche parole, caparbio e attento osservatore. Valori saldi e idee precise. Instancabile lavoratore, continua ancora oggi a occuparsi personalmente di tutti i suoi vigneti, dalla potatura alla raccolta. Osserva con attenzione i segnali della natura e, con la speciale sensibilità sviluppata negli oltre 50 anni d’esperienza, li interpreta e li asseconda senza interferire. Attento custode del terroir, ha difeso sin dall’inizio i suoi terreni e i suoi vini dalla chimica e ha basato tutto il proprio lavoro empirico sul rispetto delle tradizioni e sull’espressione autentica e genuina dei suoi vini. Torano Nuovo è lo scenario di fondo dove da fine ‘800 si iniziano a gettare le basi di questo magnifico racconto, che successivamente, con Emidio, nel 1964, prese forma con la fondazione della sua azienda. Oggi sono le figlie Daniela e Sofia, con le nipoti Chiara ed Elisa a continuarne la trama, in cui il fil rouge è sempre dettato dal grande fondatore. Mari e monti fanno da cornice, donando un clima di perfetto equilibrio tra la sapidità marina e la freschezza montana, che danno come risultato un ideale bilanciamento alle uve tra zucchero e acidità. L’azienda agricola Pepe conta quindici ettari che si estendono in piccoli appezzamenti tutti attorno la cantina. La maggior parte dei vigneti è ancora coltivata con l’antico sistema della Pergola. Secondo Emidio il vigneto è come un pannello solare: più esposizione fogliare garantisce una maggiore e migliore fotosintesi e, allo stesso tempo, protegge i grappoli dal sole evitando che si brucino.

Le pergole sono vigneti che hanno più di 40 anni con rese medie di 50/60 quintali per ettaro. Le loro radici vanno in profondità per più di 6 metri così da garantire il nutrimento e l’accesso ai minerali anche nei periodi più difficili. I lavori sono quasi inesistenti perché vogliamo preservare la vita e la biodiversità del suolo. Lombrichi, farfalle, ragni e lucciole popolano i nostri vigneti e testimoniano l’assenza di fertilizzanti. L’attenzione di Sofia nei confronti dei vini naturali le ha permesso profondi scambi con altri produttori italiani e stranieri, così da acquisire la consapevolezza che la disciplina agricola professata del padre aveva già i crismi dell’organicità. Nessun prodotto sistemico nella protezione della vite, anche nelle condizioni più difficili. La vendemmia è manuale e viene fatta in passaggi successivi, così da cogliere i grappoli solo se sono veramente sani e maturi. Nonostante un’attenzione maniacale in ogni passaggio, la più giovane delle sue figlie ha voluto introdurre Emidio ai fondamenti della conduzione biodinamica, mostrandogli l’ulteriore potenzialità del vigneto di famiglia.

Tutti i processi avvengono nel totale rispetto delle tradizioni, dalla raccolta a mano alla pigiatura con i piedi fino all’imbottigliamento senza filtrazione. La fermentazione è effettuata in vasche di cemento con i lieviti naturali senza aggiunta di anidride solforosa e poi affinato in bottiglia per 5,10, 20 anni.

Dal più selvatico Montepulciano 2007 all’ equilibrato e perfetto 2010 fino ad arrivare al più giovane ma ricco 2014, si riesce a celebrare la bellezza e veridicità di questo vitigno. La freschezza della nuova generazione unita alle tradizioni della vecchia, sono oggi il connubio perfetto per guardare al futuro e una garanzia per chi compra a continuare ad assistere all’apertura di vecchie annate e al re-imbottigliamento istantaneo, per assicurare una maggiore qualità al vino.

Mercoledì 20 Maggio siamo tornati operativi.Il servizio Delivery continua...

Possiamo finalmente ospitarvi per un pranzo, per una cena o un aperitivo.

Continueremo almeno in questa prima fase anche con il servizio Delivery e Asporto.

Ecco come:

  • Solo per il servizio della cena
  • Ordinazioni entro le ore 17,00 del giorno stesso
  • Consegna e Ritiro in un unica fascia oraria 19,30/20,00
  • Il menù è lo stesso del ristorante, abbiamo selezionato alcuni piatti, li trovate segnalati nel menù con la lettera "D" 
  • I prezzi del menù verranno scontati del 10%

SCOPRI IL MENU