Chimbanta 2013 Tenute Dettori – Sennori, Sardegna

Chimbanta 2013 Tenute Dettori – Sennori, Sardegna

24,00

5 disponibili

Il Chimbanta delle Tenute Dettori è un vino rosso ottenute da uve Monica, nato per festeggiare i cinquantanni del papà di Alessandro, Paolo, “Chimbanta” in sardo significa proprio cinquanta. La Monica è uno dei vitigni più antichi di tutta la Sardegna.

TERROIR, LAVORO NEL VIGNETO E VENDEMMIA

Viti di Monica di 40 anni allevate ad alberello, su terreno calcareo in collina a 300mt di altitudine. Il vigneto ha un estensione di 2,89 ettari, lavorato in biologico. La vendemmia avviene manualmente.

GRADAZIONE: 17,5%
FORMATO: Bottiglia 0,75cl
T° SERVIZIO: 16/18°
VITIGNO: 100% Monica
ANNO: 2013

5 disponibili

COD: chimbanta13 Categoria:

Descrizione

CARATTERISTICHE

Il colore è un rosso rubino molto intenso, al naso è fruttato con sentori di mirto e macchia mediterranea, al palato morbido, ricco, fresco e pungente.

ABBINAMENTI:

Adatto a tutto pasto, per accompagnare carni alla brace o allo spiedo

COME E QUANDO APRIRE

Per apprezzarlo al meglio consigliamo di lasciarlo riposare dopo il trasporto. Consigliamo di lasciarlo “respirare” 15-20 minuti prima di gustarlo.

PRODUTTORE

Alessandro Dettori
“Siamo piccoli artigiani del Vino e della Terra. Scusate ma non seguiamo il mercato, produciamo vini che piacciono a noi, vini della nostra cultura. Sono ciò che sono e non ciò che vuoi che siano. Tutto questo perché siamo semplicemente dei piccoli artigiani di vino che non fanno più di 45000 bottiglie quando la natura è generosa.”
La Cantina Dettori si trova nella zona della Romangia a Sennori in provincia di Sassari, affacciata sul meraviglioso golfo dell’Asinara. La Romangia è una delle zone più votate per il cannonau. I vini prodotti da Alessandro sono tutti dei cru: da ogni vigna nasce un vino, questo è il solo modo per ottenere dei vini che rappresentano l’essenza del terroir. I vini vengono lavorati in purezza, tutte le uve che non superano la dura selezione vengono utilizzati per fare il Renosu, questo perché i vini di Alessandro Dettori sono vini liberi. Liberi di esprimere se stessi, liberi di esprimere appieno un territorio poiché sono una semplice spremuta d’uva fermentata. Non sono vini schiavi delle logiche commerciali e di marketing. Non sono vini studiati e confezionati ad arte per un mercato importante. In campagna l’unico prodotto utilizzato è lo zolfo, non vengono aggiunti lieviti, enzimi ed ogni altro coadiuvante della vinificazione e maturazione del vino. Non vengono filtrati, non chiarificati e non barricati.